Valmontone e il suo castello ritrovato

Valmontone è una piccola cittadina a soli trenta minuti da Roma. Conosciuta soprattutto per l’omonimo outlet, questa piccola città nasconde però dei gioielli inaspettati. Sono venuta qui per acquistare un componente per un’auto d’epoca e, per ingannare il tempo, ho fatto un piccolo giro per le strade. Nel mio girovagare mi sono ritrovata di fronte ad un Palazzo stupendo, inaspettato, una dimora dal nome importante : Palazzo Doria Pamphili .Questo luogo, del quale ignoravo completamente l’esistenza, è di una bellezza disarmante già dall’esterno, l’interno poi, mi ha lasciato completamente senza fiato. La dimora nobiliare è gestita da un’associazione culturale che consente ai visitatori di effettuare una visita guidata. La cosa sconcertante è che in questo luogo unico non si paga alcun biglietto di ingresso e anche la visita guidata è totalmente gratuita. Grazie alla gentilezza della ragazza dell’associazione ho potuto scoprire le meraviglie di questo Palazzo.

La storia del Palazzo Doria Pamphili

Il Palazzo divenne proprietà della famiglia Pamphili nel 1651 insieme a tutto il feudo di Valmontone . Molti artisti lavorarono alla corte e si occuparono della decorazione della dimora portandola al suo massimo splendore. Durante la seconda guerra mondiale Valmontone venne danneggiata dai bombardamenti e il Palazzo fu l’unico edificio a non subire danni diventando il rifugio di molti abitanti che vi si stabilirono sino agli anni settanta. Quando il Comune di Valmontone è rientrato in possesso del Palazzo ha tentato lentamente di riportarlo all’antico splendore. Attualmente c’è ancora molto lavoro da fare, gli affreschi sono fortunatamente ben conservati ma ancora necessitano di molti lavori e interventi conservativi

Le spettacolari stanze nobiliari

Durante la visita la guida mi ha condotto nelle stanze nobiliari situate ai piani superiori. Le stanze , splendidamente affrescate, erano utilizzate soprattutto come luoghi di rappresentanza per i membri della famiglia ed i loro ospiti. Le stanze degli elementi sono decorate con le rappresentazioni dei quattro elementi : terra, acqua, fuoco e aria. I tre camerini invece sono affrescati con rappresentazioni dei tre continenti conosciuti all’epoca: America, Europa e Africa. Infine la stanza del Principe con le vedute in prospettiva ti trasporta all’interno di un sogno con i suoi paesaggi e i suoi colori tenui.

Il museo del palazzo

Il Museo del Palazzo occupa il piano terra ed si articola in quattro sale. Il Museo attraverso plastici e ricostruzioni introduce ai siti archeologici del territorio.

Grazie all’impegno dell’Associazione Cornelia questo Palazzo così unico e speciale sta tornando piano piano a risplendere, c’è tanto lavoro da fare ma diffondendo la conoscenza sul territorio questo tesoro rimasto nascosto e abbandonato per tanti anni può veramente diventare un punto di riferimento per gli amanti dell’arte.

La fontana del colle

Commissionata dal Principe Giovanni Battista Pamphilj, verso la metà del XVII secolo, la Fontana del Colle si trova sulla piazza antistante il palazzo comunale. La Fontana, ricostruita nel dopoguerra, aveva al centro un’antica colonna romana , sormontata da una statua di bronzo raffigurante un legionario romano. Intorno alla base della colonna, ci sono quattro vasche rotonde disposte a quadrifoglio. La Fontana è un altro gioiello nascosto fra i vicoli di Valmontone.

Valmontone, buon cibo e cortesia

Per pranzo mi sono fermata in un posticino semplice e raccolto, La Taverna il Chicco d’Uva. Questo ristorantino, semplice e accogliente è stato una piacevole scoperta. L’ambiente è caldo e familiare, il servizio cortese e impeccabile e il buon cibo la fa da padrone. L’antipasto misto è veramente abbondante con salumi, formaggi di ottima qualità e le bruschette sono servite su pane appena sfornato . Per primo ho scelto gli gnocchi alle erbe pazze e salsiccia, un capolavoro, un trionfo di gusto. Il rapporto qualità prezzo è veramente eccellente, non si superano infatti i 20 euro a persona. Assolutamente raccomandato.

LA TAVERNA IL CHICCO D’UVA corso garibaldi 13/15 00038 Valmontone tel 069590944

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...