Una passeggiata nel Rione Parione alla scoperta di una Roma sospesa

Il Rione Parione è una delle zone più suggestive e caratteristiche di Roma. Si estende fra Piazza Navona e Campo de Fiori attraverso vicoli, palazzi, chiese e scorci unici. Fra queste strade sembra che il tempo si sia fermato e ci racconta l’incanto di una Rima sparita che però qui ancora resiste. La nostra passeggiata inizia da Piazza Navona, una piazza che non ha bisogno di presentazioni. Fra giochi di acqua delle sue famose fontane, la chiesa di Sant’Agnese in Agone e i suoi palazzi storici piazza Navona racconta l’incanto della Roma Barocca. Ricordo il privilegio di prendere un caffè a uno dei bar della piazza la sera dopo il turno di lavoro in hotel, quando il rumore del vociare dei turisti aveva lasciato il posto allo scroscio dell’acqua della Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini.

La nostra passeggiata prosegue a Largo Febo dove troneggia la facciata del famoso Hotel Raphael dove lavoravo 23 anni fa, un hotel di charme unico nel suo genere dalla cui terrazza si gode una delle viste più suggestive della città. Questo è il Rione Parione che conosco io, un quartiere ricco di vicoli e scorci dove ancora sopravvivono delle piccole botteghe in cui i titolari giocano a carte per ingannare il tempo, o le trattorie dove anziane donne della alta borghesia romana consumano i loro pasti da decenni. Da Largo Febo procediamo attraverso via di Santa Maria dell’Anima che prende il nome dall’omonima chiesa. Una via piena di caffetterie e ristoranti che oggi sono desolatamente vuoti.

Il Rione Parione è come sospeso in questo periodo, le strade sono vuote, molte saracinesche chiuse. Nei ristoranti e nelle trattorie storiche ai tavoli c’è solo qualche impiegato o operaio in pausa pranzo. Ci perdiamo nei vicoli che prendono i nomi degli antichi mestieri, Via dei Sediari, via dei Canestrari, attraversiamo poi Corso Vittorio Emanuele II e raggiungiamo Campo de’ Fiori.

Arriviamo in piazza quando il mercato è ancora aperto, c’è confusione, vociare, un po’ di gente che fa la spesa. Poi il mercato finisce e anche su Campo de’ Fiori cala il silenzio, un silenzio irreale se ricordiamo le serate di balli e bevute al Drunken Ship, gli incontri e le partite a pallone sulla piazza. Il Rione Parione è un luogo suggestivo dove il tempo si è fermato, dove si respira la vera aria di Roma. Spero solo di rivederlo come era 23 anni fa, con i turisti accalcati nei bar e nei ristoranti, a piedi lungo le vetrine degli antiquari di Via dei Coronari o persi fra le viuzze e i vicoletti riempendosi gli occhi di tutto lo splendore che solo Roma sa emanare.

6 pensieri riguardo “Una passeggiata nel Rione Parione alla scoperta di una Roma sospesa

Rispondi a travelwithusitaly Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...